Questo blog e' libero dal NOFOLLOW!

Archivio del 28 Dicembre 2008

GanttProject

“Usato principalmente nelle attività di project management, il diagramma è costruito partendo da un asse orizzontale – a rappresentazione dell’arco temporale totale del progetto, suddiviso in fasi incrementali (ad esempio, giorni, settimane, mesi) – e da un asse verticale – a rappresentazione delle mansioni o attività che costituiscono il progetto.” (Fonte Wikipedia)

Il mio primo contatto col diagramma di Gantt l’ho avuto durante il corso di Fondamenti della progettazione meccanica, materia seguita durante gli ultimi anni di università. A mio giudizio si tratta di una delle materie che andrebbe insegnata al primo anno di ingegneria dato che mi ha aiutato non poco a capire come molti progetti sono destinati inesorabilmente a sforare la dead line che ci si è posti! La programmazione risulta essere molto importante per poter razionalizzare le risorse e la loro utilizzazione, ma prevedere e coordinare le attività non è un compito semplice. Per tale motivo negli anni sono stati sviluppati diversi software (sicuramente il più noto è Microsoft Project), in grado di realizzare velocemente e in modo pratico una programmazione precisa per qualsiasi progetto ovvero la previsione, programmazione e gestione di attività di qualsiasi complessità. Naturalmente come potete immaginare non esistono solamente software commerciali di Project Management, ma anche Open Source come GanttProject. Il programma ha diverse caratteristiche che lo rendono abbastanza interessante quali:

– Task hierarchy and dependencies
– Gantt chart
– Resource load chart
– Generation of PERT chart
– PDF and HTML reports
– MS Project import/export
– WebDAV based groupwork

GanttProject è disponibile per diverse piattaforme quali Windows , MacOSX, Linux e localizzato nelle lingue più diffuse tra cui anche l’italiano.

Download:
GanttProject 2.0.9 – Windows installer
GanttProject 2.0.9 – MacOSX package
GanttProject 2.0.9 – Linux packages

 

PERT chart – “È una tecnica (formalismo grafico) di project management sviluppata nel 1958 dalla Booz, Allen & Hamilton, Inc. (una ditta di consulenza ingegneristica), per l’ufficio Progetti Speciali della Marina degli Stati Uniti. L’ obiettivo era quello di ridurre i tempi ed i costi per la progettazione e la costruzione dei sottomarini nucleari armati con i missili Polaris, coordinando nel contempo diverse migliaia di fornitori e di subappaltatori.” (Fonte Wikipedia)

92 reads

Categorie: Fedora, Linux, Mac OS X, Open Source, Software, Ubuntu, Vista, Windows, XP

domenica
28
Dic 2008

RAR 3.80 for Pocket PC

prar

Si tratta probabilmente del tool più apprezzato da coloro che usano in maniera intensiva il proprio PocketPC, specie in questo periodo festaiolo, come sostituto di Notebook o Desktop. Quest’ultima versione di RAR for Pocket PC non introduce novità eclatanti, ma risulta affinare le caratteristiche già molto interessanti delle versioni precedenti del prodotto, che ricordiamo essere in grado di comprimere e decomprimere sia archivi rar che zip (per la compressione si hanno alcune restrizioni… ma solo in alcuni casi particolari). Per essere precisi i miglioramenti riguardano le finestre di dialogo, ora full screen, e gli archivi con i nomi dei file crittografati, per i quali ora non è più necessario dover immettere la password ogni volta che ci si sposta da una cartella all’altra all’interno di tale archivio. Come le versioni precedenti anche questa è totalmente free e disponibile in diverse lingue tra cui l’italiano.

Download:
RAR 3.80 for Pocket PC – Italian
RAR 3.80 for Pocket PC – English
RAR 3.80 for Pocket PC – Spanish
RAR 3.80 for Pocket PC – German

31 reads

Categorie: Freeware, PocketPC, Software, Windows Mobile

tman

Windows Mobile per come è stato costruito dovrebbe far sentire a proprio agio tutti gli abituali utilizzatori di Windows in versione Desktop, questo è vero la maggior parte delle volte… ma non sempre. Per chi è alle prime armi con un PocketPC, o con uno Smartphone, può risultare disorientante l’esperienza che si prova quando vengono lanciate più applicazioni; in tal caso infatti l’ultima applicazione occupa l’intero display rendendo difficile recuperare l’applicazione precedente e rendendo difficile comprendere quali applicazioni sono ancora aperte. Come si può immaginare tale inconveniente risulta ancora più fastidioso nel caso di un dispositivo con poca memoria disponibile, dove risulta controproducente applicazioni non più utilizzate. A risolvere il tutto ci pensa tMan, un pratico ed estremamente leggero programma Open Source, che svolge il compito di task manager permettendoci di chiudere o passare da un’applicazione all’altra con estrema facilità. A quello che è il suo compito principale tMan ha affiancato ulteriori feature quali il Soft reset, lo Screen-off, il Power-off, lo Screen rotation, il WiFi On/Off, il Bluetooth On/Off. Il programma risulta essere localizzabile, con un po’ di buona volontà è possibile tradurre il .lng seguendo le indicazioni delle apposita guida, ma volendo può essere utilizzato tranquillamente in inglese (magari se ho un pò di tempo mi cimento nella traduzione). Il programma risulta essere estremamente configurabile per quel che concerne la pressione pulsante di chiusura, permettendo di scegliere gli effetti da associare ai diversi eventi.

Download:
tMan v0.9.11 – .cab – per Windows Mobile

110 reads

Categorie: Open Source, Software, Windows Mobile