Questo blog e' libero dal NOFOLLOW!

Archivio della Categoria ‘Ubuntu’

Gimp_2.6.5

Pian pianino Gimp continua il suo aggiornamento e smussa tutti quegli spigoli ancora presenti. Per chi non conosce ancora Gimp, si tratta del miglior programma di fotoritocco Open Source oggi disponibile (almeno secondo il mio modesto parere) in grado di non far sentire troppo la mancanza di Adobe Photoshop (che ricordo non è proprio un programma economico… a volerlo comprare), disponibile per Windows, Linux e Mac OSX.

Read the rest of this entry »

116 reads

Categorie: Debian, Fedora, Gentoo, Linux, Open Source, Software, Ubuntu, Vista, Windows, XP

SpeedCrunch

Ok, credo che ormai siate giunti al punto di saturazione… ma questo sembra il momento d’oro delle calcolatrici Happy… prometto comunque che per qualche settimana non toccherò più l’argomento. SpeedCrunch è una comoda calcolatrice scientifica disponibile per qualsiasi sistema operativo abbiate sul vostro pc (da Windows a MacOSX, passando per Linux), che come già visto per  consente di utilizzare le variabili nei calcoli, di salvare i risultati. Sempre per rendere l’utilizzo della normale calcolatrice fornita a corredo del proprio Sistema Operativo più improbabile, come feature troviamo un elenco delle principali costanti (fisiche, chimiche, elettriche…) un elenco delle funzioni, un breve libro di matematica (nulla di che, semplicemente un elenco delle principali formule per determinare volume e superficie delle principali figure e solidi geometrici), un elenco delle variabili e la cronologia dei calcoli eseguiti. Il programma è multi lingua… e naturalmente è Open Source.

Read the rest of this entry »

306 reads

Categorie: Debian, Fedora, Gentoo, Linux, Mac OS X, Open Source, Software, Ubuntu, Vista, Windows 7, XP

SMath

C’è una definizione di MathCAD letta su di una libreria online che mi sembra molto calzante per SMath Studio, ovvero “MathCAD è una specie di “taccuino dell’ingegnere“: un software matematico che permette di risolvere equazioni, tracciare grafici ed effettuare calcoli.”.

SMath Studio permette  di scrivere in modo totalmente libero formule ed equazioni, lavorare con matrici, gestire sistemi, creare grafici, calcolare integrali e derivate, che lo rendono uno strumento flessibile… da fare impallidire qualunque calcolatrice o foglio di calcolo, in secondo luogo perché lo potete portare sempre con voi… che stiate lavorando col vostro computer, che siate in giro con il vostro palmare!

Naturalmente non voglio asserire che è possibile sostituire totalmente MathCAD con tale software, stiamo parlando di un software molto più semplice, ma in ogni caso già le prime caratteristiche di SMath Studio che ho elencato lo rendono uno dei programmi matematici freeware più interessanti su cui ho avuto modo di lavorare, ma il vero asso nella manica è la possibilità di utilizzare il medesimo programma sia su PocketPC e Smartphone con Windows Mobile, sia su di un normale computer, non importa se con sistema operativo Windows o Linux dato che entrambi sono supportati, cosa che non è contemplata da MathCAD, basta che i dispositivi rispondano ai seguenti requisiti:

Handheld:
Framework: .NET Compact Framework 2.0 cab (5,33Мb), zip (1,99Мb)
Compatibility: Pocket PC 2002, WM 2003, WM 2003 SE, WM 5, WM 6, WM 6.1, full VGA support, all PPC’s, Comunicators and Smartphone.

Desktop (Windows):
Framework: .NET Framework 2.0

Desktop (Linux):
Framework: Mono 2.0

Altra chicca, ma non fondamentale visto il compito del programma, è costituita dall’interfacci disponibile in 18 lingue diverse tra cui l’italiano.

Download:

PocketPC e Smartphone:
SMathStudioHandheld.0_75.Setup.cab
SMathStudioHandheld.0_75.Setup.cab.zip
SMathStudioHandheld.0_75.Setup.exe

Windows:
SMathStudioDesktop.0_75.Setup.msi

Linux:
SMathStudioDesktop.0_75.Mono.tar.gz
last version of Mono distributive (richiesto)

991 reads

Categorie: Debian, Fedora, Freeware, Linux, PocketPC, Software, Ubuntu, Vista, Windows, Windows 7, Windows Mobile, XP

dia

Ho avuto modo di sperimentare e continuo a sperimentare il semplice ma anche odioso strumento di disegno di Word… non che sia un cattivo strumento, ma tante volte fa perdere più tempo di quanto si possa essere preventivato.

Dia è lo strumento adatto a tutti coloro che nei propri documenti devono continuamente aggiungere diagrammi e schemi, ispirandosi a Microsoft Visio esso infatti permette di creare con semplicità e rapidamente la creazione di questi ultimi. Il programma dispone di una nutrita schiera di simboli da poter utilizzare per creare i propri schemi ed offre la possibilità di aggiungerne altri qualora quello desiderato non fosse presente semplicemente aggiungendo un disegno in formato SVG dello stesso.

Read the rest of this entry »

139 reads

Categorie: Debian, IRIX, Linux, Open Source, Software, Ubuntu, Vista, Windows, Windows 7, XP

GanttProject

“Usato principalmente nelle attività di project management, il diagramma è costruito partendo da un asse orizzontale – a rappresentazione dell’arco temporale totale del progetto, suddiviso in fasi incrementali (ad esempio, giorni, settimane, mesi) – e da un asse verticale – a rappresentazione delle mansioni o attività che costituiscono il progetto.” (Fonte Wikipedia)

Il mio primo contatto col diagramma di Gantt l’ho avuto durante il corso di Fondamenti della progettazione meccanica, materia seguita durante gli ultimi anni di università. A mio giudizio si tratta di una delle materie che andrebbe insegnata al primo anno di ingegneria dato che mi ha aiutato non poco a capire come molti progetti sono destinati inesorabilmente a sforare la dead line che ci si è posti! La programmazione risulta essere molto importante per poter razionalizzare le risorse e la loro utilizzazione, ma prevedere e coordinare le attività non è un compito semplice. Per tale motivo negli anni sono stati sviluppati diversi software (sicuramente il più noto è Microsoft Project), in grado di realizzare velocemente e in modo pratico una programmazione precisa per qualsiasi progetto ovvero la previsione, programmazione e gestione di attività di qualsiasi complessità. Naturalmente come potete immaginare non esistono solamente software commerciali di Project Management, ma anche Open Source come GanttProject. Il programma ha diverse caratteristiche che lo rendono abbastanza interessante quali:

– Task hierarchy and dependencies
– Gantt chart
– Resource load chart
– Generation of PERT chart
– PDF and HTML reports
– MS Project import/export
– WebDAV based groupwork

GanttProject è disponibile per diverse piattaforme quali Windows , MacOSX, Linux e localizzato nelle lingue più diffuse tra cui anche l’italiano.

Download:
GanttProject 2.0.9 – Windows installer
GanttProject 2.0.9 – MacOSX package
GanttProject 2.0.9 – Linux packages

 

PERT chart – “È una tecnica (formalismo grafico) di project management sviluppata nel 1958 dalla Booz, Allen & Hamilton, Inc. (una ditta di consulenza ingegneristica), per l’ufficio Progetti Speciali della Marina degli Stati Uniti. L’ obiettivo era quello di ridurre i tempi ed i costi per la progettazione e la costruzione dei sottomarini nucleari armati con i missili Polaris, coordinando nel contempo diverse migliaia di fornitori e di subappaltatori.” (Fonte Wikipedia)

97 reads

Categorie: Fedora, Linux, Mac OS X, Open Source, Software, Ubuntu, Vista, Windows, XP