Questo blog e' libero dal NOFOLLOW!

Archivio della Categoria ‘Trucchi’

StartupDelayer

La lentezza di avvio di Windows (dal 95 a Vista) è nota a tutti, in particolar modo ai possessori di notebook costretti ad avviare una miriade di programmi per la gestione delle funzioni più svariate, e non fa che peggiorare man mano che installiamo nuovi applicativi. Naturalmente il miglior modo per velocizzare l’avvio di Windows è quello di limitare il numero di programmi che partono in automatico all’avvio, ma per comodità molti di noi si vedono costretti a fare buon viso a cattivo gioco e doversi sorbire diversi minuti di attesa prima di poter prendere possesso del proprio pc. Grazie a Startup Delayer è possibile differire nel tempo, a proprio piacimento, l’avvio di quei programmi che riteniamo utili ma non essenziali nei primi minuti di accensione del pc. Così facendo il nostro pc terminerà la fase di avvio (anche se parziale) in un tempo che in alcuni casi potrà essere estremamente basso, cosi da consentirci di iniziare subito a lavorare. La rimanenza dei programmi saranno avviati mentre noi stiamo lavorando e in maniera completamente trasparente. Startup Delayer consente di decidere l’ordine e il momento in cui vogliamo che un dato programma/utilità sia avviato (consiglio di lasciar partire normalmente l’antivirus e le altre applicazioni indispensabili!). Il programma, freeware e multilingua, è compatibile con tutte le versioni di Windows (98/ME/2000/XP/Vista).

Download:
Startup Delayer v2.3.134

64 reads

Categorie: Freeware, Software, Trucchi, Vista, Windows, XP

DDriver

Quante volte avete reinstallato Windows? Quante volte avete perso ore ed ore alla ricerca dei CD contenenti i driver oppure online. Ma molte volte le ricerche sono infruttuose, il CD non si trova più oppure il produttore dell’Hardware ha detto addio agli affari… e noi ci troviamo con della ferraglia tra le mani! Eppure sino a pochi minuti prima il PC funzionava… non benissimo ma funzionava! In questi casi, ma anche in altri… il caso ha una grande fantasia, può venirci in aiuto Double Driver che con semplicità permette di effettuare un backup dei driver delle periferiche installate. L’utilizzo è molto semplice e permette sia di fare un backup totale di tutti i driver (ma proprio tutti) o solamente dei driver non Microsoft (che probabilmente appartengono alle periferiche installate). Naturalmente se siete intenzionati ad effettuare il primo tipo di backup preparatevi ad attendere un bel pò di tempo ed aver bisogno di un bel pò di spazio! Il programma archivia i driver in singole cartelle, in modo tale da poter eseguire il ripristino dei driver sia attraverso Double Driver, sia che durane la fase di avvio di Windows, al momento della richiesta esplicita di quest’ultimo.

Download:
Double Driver – v2.0
Double Driver – v2.0 – Mirror

139 reads

Categorie: Driver, Freeware, Software, Trucchi, Vista, Windows, XP

pebuilder

Aggiornamento: per chi possiede un’unità flash USB con capacità maggiore di 4Gb consiglio di leggere prima l’articolo “BartPE su unità flash USB con capacità maggiore di 4Gb? Si è possibile!

Come abbiamo avuto modo di vedere in un articolo precedente, BartPE è un Windows XP Cd/DVD bootable creato con PE Builder. Pur essendo un estimatore del Pinguino e di tutte le sue incarnazioni (le varie distribuzioni Live CD di Linux) ritengo che BartPE sia impareggiabile nel caso in cui il nostro ben amato Windows decida di fare le bizze e non ci permetta più di avviare il sistema per accedere ai nostri dati e nel caso si voglia ripristinare un’immagine creata precedentemente con DriveImage XML (di cui in un articolo passato ho illustrato brevemente come si usa DriveImage XML passo passo).

Fin qui tutto bene… almeno per tutti quei pc provvisti di un lettore Cd/DVD. Il problema sorge infatti nel caso in cui il PC sia sprovvisto di tale periferica… e gli ultimi arrivati, ovvero EeePC e compagnia bella, ne risultano sprovvisti e non tutti sono disposti a spendere un capitale per l’acquisto di tale periferica in versione USB. Se a questo aggiungiamo che le unità flash USB sono così comode e veloci che le fanno preferire sempre più a CD e DVD, ecco allora che i motivi per desiderare di poter aver BartPE su di una unità flash USB crescono.

Read the rest of this entry »

258 reads

Categorie: Freeware, Software, Trucchi, Tutorial, Windows, XP

regcompact

Il registro di Windows non è altro che l’archivio dove sono custodite le opzioni e impostazioni del sistema operativo sin dalla versione 3.0. Molte delle sue parti vengono lette da Windows al momento dell’avvio e questo ne determina una delle cause della lentezza di avvio che tutti abbiamo modo di sperimentare giornalmente. Come ogni database al momento dell’aggiornamento o della rimozione di un dato non si ha una effettiva rimozione dello stesso, col che il database risulta essere continuamente in crescita e con esso il tempo di avvio. RegCompact Pro risulta essere un ottimo programma per la compattazione del registro di tutte le versioni di Windows a 32 e 64 bit (Vista, XP, 2003, 2000, NT 4), di facile utilizzo e dall’interfaccia molto chiara (permette di verificare per i diversi file le dimensioni prima e dopo il compattamento). Certo non immaginatevi riduzioni eclatanti ma dell’ordine di diversi secondi, specie nel caso abbiate effettuato l’installazione di diversi programmi e successive disinstallazioni, o nel caso la vostra installazione Windows abbia parecchi mesi alla spalle. Un piccolo avvertimento, vi ricordo che si tratta sempre di un operazione un rischiosa… ma necessaria, quindi fate una bella copia di backup del vostro registro!

Download:
RegCompact Pro 2.5 – www.download.com
RegCompact Pro 2.5 – www.experimentalscene.com

104 reads

Categorie: Freeware, Software, Trucchi, Vista, Windows, XP

SwitchOff

Quante volte avete desiderato poter spegnere un pc collegato a internet o in rete locale da remoto, perché ha terminato il compito per cui era stato precedentemente acceso? Quante volte siete stati costretti ad usciere e a lasciare acceso il pc per svariate ore solo per stampare un lungo documento per il quale si sarebbe impiegato al massimo 30 minuti? e l’elenco di domande si può allungare per chilometri perche di motivi per lasciare acceso un pc per un tempo limitato ce ne sono infiniti! Se avete risposto affermativamente a tutte le domande, ma anche no… Switch Off è il programma che fa al caso nostro! Non si tratta di un programma nuovo, anzi è un pò vetusto… l’ultimo aggiornamento risale al 2002… ma considerando che il suo lavoro lo svolge egregiamente poco importa la sua età. La mia è una riscoperta di questo programma, infatti lo uso moto spesso per temporizzare lo spegnimento del pc (il programma comunque esegue anche altre funzioni come: Restart, Logoff, Lock, Hangup, Standby, Hibernate, Fast restart), soltanto che ne ignoravo una funzione che negli ultimi periodi mi avrebbe semplificato la vita… lo spegnimento di un pc da remoto! Spinto proprio dalla necessità di dover accedere da remoto all’Harddisk del mio pc domestico, dal desiderio di non lasciarlo acceso inutilmente per una intera giornata, ho iniziato una ricerca per risolvere il problema… e non potete capire la mia sorpresa quando Google mi sbatte in faccia un nome che non mi suonava nuovo!Sono corso a premere il pulsante options e mi si è palesato davanti agli occhi la linguetta  Remote control. Dopo un rapido settaggio ho potuto verificare come effettivamente il programma eseguisse i comandi da remoto, impartiti attraverso una semplice ed essenziale interfacci web, come se fossero impartiti in locale. Rispetto all’interfaccia locale quella remota permette soltanto (si fa per dire…) di eseguire immediatamente le funzioni elencate precedentemente, senza la possibilità di temporizzarle; certo questo è un peccato… sarebbe potuto essere un ulteriore features… ma infondo non essenziale.

Impostare il programma affinché possa essere utilizzato in remoto è realmente semplice; come primo passo è necessario andare nella sezione Remote control delle opzioni ed abilitare l’interfaccia web segnando la casella Enable web interfacce, impostare una porta libera del vostro router (di default è suggerita la 8000). Ci si potrebbe fermare a questo come prima parte, ma per maggiore sicurezza consiglio di selezionare anche le caselle Allow remote access only to: (dove andranno messi i dati che verranno chiesti per poter eseguire i comandi impartiti da remoto) e la casella Ask password only when user trying initiate action (se volete che il programma chieda la password solo quando impartite i comandi). Il secondo passo consiste nel andare a mettere mano alle impostazioni del firewall del router… qui ogni modello fa storia a se e quindi se non avete molta dimestichezza col vostro è la volta buona che andiate a leggere il manuale… in poche parole si tratta di andare a liberare la porta (ad esempio 8000) dell’indirizzo locale del pc che dovrà essere comandato da remoto (ad esempio 192.168.0.2) ed il gioco è fatto. A questo punto sarà sufficiente aprire il vostro browser preferito e digitare 192.168.0.2:8000 (rifacendoci ai dati utilizzati negli esempi) per poter visualizzare l’interfaccia web di Switch Off.

Per coloro che avessero la necessità di comandare da molto remoto (utilizzando internet) lo spegnimento di un pc si rende necessario l’utilizzo di un sistema, di cui ho già discusso in un articolo precedente, che associ il proprio indirizzo ip numerico (quello con cui è identificato il nostro pc dal provider di accesso ad internet) con un nome di dominio più facilmente memorizzabile; tale sistema è obbligatorio per tutti quelli che hanno un indirizzo ip dinamico.

Download:
Switch Off – Version 2.3 – Windows

117 reads

Categorie: Freeware, Software, Trucchi, Vista, Windows, XP