Questo blog e' libero dal NOFOLLOW!

Articoli contenenti il Tag ‘Open Source’

GanttProject

“Usato principalmente nelle attività di project management, il diagramma è costruito partendo da un asse orizzontale – a rappresentazione dell’arco temporale totale del progetto, suddiviso in fasi incrementali (ad esempio, giorni, settimane, mesi) – e da un asse verticale – a rappresentazione delle mansioni o attività che costituiscono il progetto.” (Fonte Wikipedia)

Il mio primo contatto col diagramma di Gantt l’ho avuto durante il corso di Fondamenti della progettazione meccanica, materia seguita durante gli ultimi anni di università. A mio giudizio si tratta di una delle materie che andrebbe insegnata al primo anno di ingegneria dato che mi ha aiutato non poco a capire come molti progetti sono destinati inesorabilmente a sforare la dead line che ci si è posti! La programmazione risulta essere molto importante per poter razionalizzare le risorse e la loro utilizzazione, ma prevedere e coordinare le attività non è un compito semplice. Per tale motivo negli anni sono stati sviluppati diversi software (sicuramente il più noto è Microsoft Project), in grado di realizzare velocemente e in modo pratico una programmazione precisa per qualsiasi progetto ovvero la previsione, programmazione e gestione di attività di qualsiasi complessità. Naturalmente come potete immaginare non esistono solamente software commerciali di Project Management, ma anche Open Source come GanttProject. Il programma ha diverse caratteristiche che lo rendono abbastanza interessante quali:

– Task hierarchy and dependencies
– Gantt chart
– Resource load chart
– Generation of PERT chart
– PDF and HTML reports
– MS Project import/export
– WebDAV based groupwork

GanttProject è disponibile per diverse piattaforme quali Windows , MacOSX, Linux e localizzato nelle lingue più diffuse tra cui anche l’italiano.

Download:
GanttProject 2.0.9 – Windows installer
GanttProject 2.0.9 – MacOSX package
GanttProject 2.0.9 – Linux packages

 

PERT chart – “È una tecnica (formalismo grafico) di project management sviluppata nel 1958 dalla Booz, Allen & Hamilton, Inc. (una ditta di consulenza ingegneristica), per l’ufficio Progetti Speciali della Marina degli Stati Uniti. L’ obiettivo era quello di ridurre i tempi ed i costi per la progettazione e la costruzione dei sottomarini nucleari armati con i missili Polaris, coordinando nel contempo diverse migliaia di fornitori e di subappaltatori.” (Fonte Wikipedia)

97 reads

Categorie: Fedora, Linux, Mac OS X, Open Source, Software, Ubuntu, Vista, Windows, XP

tman

Windows Mobile per come è stato costruito dovrebbe far sentire a proprio agio tutti gli abituali utilizzatori di Windows in versione Desktop, questo è vero la maggior parte delle volte… ma non sempre. Per chi è alle prime armi con un PocketPC, o con uno Smartphone, può risultare disorientante l’esperienza che si prova quando vengono lanciate più applicazioni; in tal caso infatti l’ultima applicazione occupa l’intero display rendendo difficile recuperare l’applicazione precedente e rendendo difficile comprendere quali applicazioni sono ancora aperte. Come si può immaginare tale inconveniente risulta ancora più fastidioso nel caso di un dispositivo con poca memoria disponibile, dove risulta controproducente applicazioni non più utilizzate. A risolvere il tutto ci pensa tMan, un pratico ed estremamente leggero programma Open Source, che svolge il compito di task manager permettendoci di chiudere o passare da un’applicazione all’altra con estrema facilità. A quello che è il suo compito principale tMan ha affiancato ulteriori feature quali il Soft reset, lo Screen-off, il Power-off, lo Screen rotation, il WiFi On/Off, il Bluetooth On/Off. Il programma risulta essere localizzabile, con un po’ di buona volontà è possibile tradurre il .lng seguendo le indicazioni delle apposita guida, ma volendo può essere utilizzato tranquillamente in inglese (magari se ho un pò di tempo mi cimento nella traduzione). Il programma risulta essere estremamente configurabile per quel che concerne la pressione pulsante di chiusura, permettendo di scegliere gli effetti da associare ai diversi eventi.

Download:
tMan v0.9.11 – .cab – per Windows Mobile

115 reads

Categorie: Open Source, Software, Windows Mobile

liber2

A volte lo ammetto sono un pò monotono e tendo a battere sempre sullo stesso tasto… ma in fondo lo faccio a fin di bene… e questa è una di quelle occasioni.  Con questo blog voglio spingervi il più possibile all’utilizzo di software e strumenti Open Source o freeware… ma questo non basta… ed oggi voglio riparlarvi di Liber Liber. Con i sui progetti Liber Liber intende rendere disponibile gratuitamente attraverso il progetto Manuzio una biblioteca telematica, attraverso LiberMusica un archivio Musicale e con LibroParlato una produzione di audio-libri letti da autori e volontari. Ora, con l’avvicinarsi del Natale e considerando che non può esserci che cosa più bella che regalare cultura a coloro che ci sono più cari, vorrei spingervi a dare un occhiata a questi progetti e diffonderli tra i vostri conoscenti.

Il progetto come si può intuire è molto ambizioso ed necessita un un grande sostegno (è possibile sostenere il progetto attraverso diverse forme di donazioni, quale l’offerta in denaro o l’acquisto di gadget) ma come si può osservare porta già dei buoni frutti.  Sono disponibili infatti i testi di moltissimi autori italiani e di diversi stranieri, tali testi sono disponibili in diversi formati. Anche le opere facenti parte dell’archivio LiberMusica sono di ottima qualità e livello, i file sono disponibili unicamente in formato mp3 (sinceramente avrei preferito il formato ogg, ma cosi facendo si sarebbe preclusa la possibilità di riprodurli alla maggior parte dei lettori multimediali.

L’elenco degli autori e delle opere contenuti nella sezione biblioteca di Liber Liber è veramente lungo… giusto per darvi un’idea e per stuzzicare il vostro appetito ne elencherò alcuni…

Read the rest of this entry »

499 reads

Categorie: Open Source

scilab_persp

Tempo fa vi ho già presentato SciLab come valida alternativa Open Source a Matlab, giunta il mese scorso (quando ero alle prese con la mia tesi) alla nuova versione 5. Le modifiche rispetto alla versione precedente sono veramente numerose, ad iniziare dalla licenza che ora rende SciLab 100% free, una GUI completamente riscritta, un nuovo motore di rendering per i grafici, la possibilità di ‘esportazione in più formati dei grafici… insomma un vera montagna di innovazioni che trovate dettagliatamente elencate qui. La versione di cui vi parlo oggi corregge numerosi bag di gioventù presenti nella versione rilasciata il precedente mese.

PS… QUESTA è SOLO UNA BOZZA… nei prossimi giorni amplierò l’articolo.

Download:

SciLab 5.0.3 – Linux – Windows

77 reads

Categorie: Linux, Open Source, Software, Vista, Windows, XP

infrarecorder

Quando si dice masterizzazione si pensa subito Nero Burning, ovvero il software che negli anni ha sbaragliato la concorrenza nell’ambito della masterizzazione. Naturalmente esistono numerose alternative, sia a pagamento, sia freeware che Open Source. InfraRecorder appartiene proprio a quest’ultima categoria, ricalcando le orme di Nero e fornendo prestazioni che non si discostano da quest’ultimo, pur con qualche limitazione sul versante dei supporti ottici masterizzabili, limitati solamente ai Cd e ai DVD, permettendo di:

– creare dischi dati, audio e in modalità mista e le loro di registrazione su dischi fisici o la creazione di immagini del disco;

– supporta la registrazione di DVD a doppio strato;

– cancellare dischi riscrivibili utilizzando quattro diversi metodi;

– scrivere il lead-out per prevenire l’aggiunta di ulteriori dati sul disco;

– creare copie del disco, “on the fly” o a partire da una immagine del disco;

– importare i dati di sessione da dischi multi-sessione e di aggiungere più sessioni ad essi;

– mostra le informazioni del disco;

– creare dischi dati audio a partire da file audio (. WAV,. Wma,. Ogg,. Mp3 e. Iso).

InfraRecorder è disponibile per tutte le versioni di Windows a partire da 2000 sino a Vista, sia a 32bit che a 64, ed anche in versioni da mettere su di una pen-drive da portare sempre con se. Da segnalare anche come venga aggiornato con una certa regolarità così che anche le periferiche più recenti risultano supportate nel più breve tempo.

Download:
Installer version 0.46.1 (Windows 2000/XP/Vista, 3.19 MiB)
Installer version 0.46.1 (x64, 3.30 MiB)
Zip archive version 0.46.1 (Windows 2000/XP/Vista, 3.69 MiB)
Zip archive version 0.46.1 (x64 3.49 MiB)
Zip archive version 0.46.1 (portable version, 3.47 MiB)
Zip archive version 0.46.1 (portable x64 version, 3.23 MiB)

79 reads

Categorie: Open Source, Software, Vista, Windows, XP